Il nuovo sito del Comune !

Era ora, finalmente dal dicembre 2016 anche Rocchetta Nervina si è dotata di un sito internet nuovo. Andiamo quindi ad esplorarlo certi di trovare, oltre a nuovi contenuti, anche una grafica curata e innovativa.

Apriamo la homepage del sito istituzionale, quella che ci interessa come cittadini: qui siamo rimasti al dicembre 2016.
Nel menù di sinistra la vista è disturbata dalla scritta “l’amministrazione comunale” che sui tablet esce dal rettangolo bianco, ma non facciamo i pignoli non è così importante la bellezza di un sito, l’importante è la sostanza.

Apriamo il menù “comune online” e scegliamo la voce anagrafe: appare un elenco di sette righe scritte in un carattere diverso dal resto e buttate lì senza alcuna presentazione o link per avere notizie sui servizi elencati. Ma il bello arriva dopo perché le restanti voci sono praticamente vuote, nessuna ordinanza, niente regolamenti, non scadenze amministrative, un bando solo e triste, zero moduli da scaricare, finti links relativi all’ufficio tecnico con finta possibilità di scaricare la modulistica.

Andiamo avanti, apriamo il menù “amministrazione comunale”, uffici e servizi, dove infatti finalmente troviamo qualcosa, l’elenco degli uffici e dei servizi. Dai, dopotutto si sono impegnati! ma anche qui la sorpresa, la responsabile dei servizi demografici risulta essere ancora Franca Palma che è andata in pensione 4 mesi fa.

Ci consola però vedere nel menù la voce “amministrazione trasparente”, sicuramente qui c’è tutto il lavoro di un comune che notoriamente brilla per trasparenza! Macché, nulla, anche questo link è una bufala, ma chissà perché questo nulla non ci stupisce…
Il collegamento con l’albo pretorio online almeno nel menù di sinistra funziona, a metà ma ce l’abbiamo fatta.

Ci rimangono i contatti, quelli ci sono. C’è pure la possibilità del “contattaci ora”, chissà dove e a chi andrebbe il messaggio!
Dato che non crediamo di poter avere una risposta il messaggio lo scriviamo da qui.

Egregi signori del rocchettanervina.com avremmo umilmente qualche domanda da porvi:

• Chi ha la responsabilità di questo strumento, realizzato per il comune di Rocchetta Nervina?
• Come mai il sito, online dal dicembre 2016, è ancora incompleto e poco fruibile?
• Quando è uscito il bando per la costruzione del sito e chi ha partecipato?
• Quanti soldi pubblici ci è costato questo lavoro?

Il biglietto da visita della nostra PA

Senza andare lontano, senza cercare il meglio del web, invitiamo gli amministratori a navigare il sito del comune di Castel Vittorio. Il sito non è sicuramente moderno, però al suo interno fornisce informazioni e servizi di altissima qualità per i cittadini: al menù “come fare per” i cittadini troveranno molte risposte alle proprie domande e tutta la modulistica on line.

Per quanto concerne poi l’architettura di un sito, la sua fruibilità e accessibilità, esistono le linee guida design per la progettazione dei siti delle PA, consultabili sul portale dell’Agenzia per l’Italia digitale; linee guida che avrebbero dovuto essere utilizzate come strumento di progettazione per il nuovo sito del comune di Rocchetta Nervina. Il risultato, che è on line, sotto gli occhi di tutti, ci mostra con quanta approssimazione, incompetenza e superficialità sia stato affrontato questo progetto dai nostri rappresentanti.

Oggi il web per una PA è strumento di comunicazione fondamentale, nel nostro caso è un biglietto da visita per il paese (il sito turistico non è aggiornato nelle news e negli eventi) e un servizio per i cittadini.

È una vergogna che, a più di un anno di lavoro,  www.rocchettanervina.com sia incompiuto e aperto al pubblico in questo stato.

Ecco signor Sindaco anche questa ci sembra un’ulteriore occasione mancata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.