Sveva à Rocchetta Nervina Sveva à Rocchetta Nervina

Sveva Sagramola a Rocchetta Nervina incontra Celestina, memoria storica del paese.

Sveva Sagramola, giornalista, conduttrice e autore del programma GEO&GEO, è venuta a Rocchetta Nervina e in questa splendida cornice di paese immerso nel Parco Regionale delle Alpi Liguri, ha incontrato Celestina, che ci ha raccontato con grande lucidità e passione la storia di quella campagna che si trova proprio sopra la piazza Don Antonio Viale, sopra al paese.

« La campagna fu donata da una famiglia che non aveva eredi, e fu donata alla Parrocchia di S. Stefano, al parroco del paese, Don Viale,… ed era una donazione importante… perchè la campagna, che all’origine era molto grande – adesso ci hanno fatto la strada – aveva la vigna, l’orto, una grande vasca, che ora sta sotto la strada, proprio dopo l’ultima fascia, e ci si coltivava anche il grano.

Tutte quelle fasce poi erano belle, erano larghe e tenute molto bene con i muretti a secco, ma puliti ed erano vicino al paese.

Il parroco come ringraziamento, per tutta la vita, faceva dire una messa per questa donazione, e anche quando era malato e stava molto male… aveva chiesto che si continuasse a fare questa cosa.

Noi bambini proprio nelle fasce più alte, dove c’era la vigna… ci andavamo a giocare, le signorine ci facevano lì un’altalena… e Cesarì du prevosto ci stava dietro, ci controllava insomma…

Mio nonno su queste fasce coltivava il grano per il prevosto… il grano lo dava per fare le ostie, che faceva Cesarina, e il fieno lo teneva per fare il letto alle bestie… »

Molte le cose che Celestina ha potuto condividere con noi; ci ha accolto nella sua casa, ci ha raccontato di come “Cesarì du prevosto” faceva le ostie e ci ha parlato di suo nonno e dei “vecchi” e di “uscavu”, il luogo dove si trovava il vecchio cimitero del ‘600…

Se vi piace questa testimonianza potete ascoltare l’intervista direttamente dalla voce di Celestina, cliccando sul link che segue.

Intervista a Celestina

 

One thought on “Sveva Sagramola a Rocchetta Nervina incontra Celestina, memoria storica del paese.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.